Durante la stagione invernale le estremità del corpo, le dita di mani e piedi, orecchie mento e naso

sono particolarmente vulnerabili.

Possono manifestarsi i geloni che si presentano inizialmente come chiazze di colore rosso scuro,

possono poi diventare dei veri e propri noduli rosso bluastri fortemente pruriginosi e a volte anche

dolorosi; colpiscono soprattutto gli individui già predisposti per altre cause quali avitaminosi catti-

va microcircolazione sanguigna o fragilità capillare.

Anche ereditarietà e ipotiroidismo possono favorire la patologia; inoltre chi soffre di geloni durante

l’inverno spesso accusa fenomeni di iperidrosi in estate a dimostrazione del fatto che si tratta di una

reazione abnorme dei vasi della pelle al calore.

Per evitare la formazione dei geloni è importante la prevenzione.

Bastano poche semplici regole e accorgimenti quotidiani per evitare i fastidi tipici dei geloni:

  • Usare sempre guanti, sciarpe, cappellini e coprire i piedi con calze in appositi tessuti

termici e calzature traspiranti che li mantengano sempre asciutti.

  • Non passare mai con mani e piedi improvvisamente dall’acqua calda a quella fredda.
  • Limitare il consumo di tabacco e caffè perché la nicotina e la caffeina in essi contenuti

sono vasocostrittori.  

  • Eseguire con costanza dell’attività fisica perché migliora la circolazione sanguigna.
  • Mangiare alimenti ricchi di vitamine e flavonoidi, pesce con acidi grassi omega 3.

Quando si avverte prurito è possibile frizionare la pelle dei piedi con alcool etilico, in quanto

capace di stimolare la circolazione del sangue però senza esagerare poiché tende a seccare la pelle.

Inoltre si consiglia di fare dei pediluvi in acqua tiepida con sali ossigenati e successivamente ese-

guire un massaggio applicando localmente dei rimedi contenenti sostanze ad azione vasodilatarice

periferica e vasoprotettrice (Ruscus aculeatus, Centella asiatica) ammorbidente, lenitiva e cicatriz-

zante (Calendula,Glicerina) o antinfiammatoria (Arnica).

Infine si suggerisce di abbinare ai trattamenti su elencati l’assunzione orale di integratori a base di

Vitamine (A o betacarotene per aiutare la pelle a mantenere l’elasticità; C per mantenere flessibili

le pareti dei vasi sanguigni; E per guarire dagli arrossamenti) flavonoidi (potenti antiossidanti) e

acidi grassi Omega 3 che aiutano ad ottimizzare il microcircolo.